Regolamento Soci

Cooperativa Agricola Ambiente Si

Articolo 1

Il presente regolamento disciplina la raccolta di prestiti da soci. Tale raccolta, da impiegare esclusivamente per il conseguimento dell’oggetto sociale, è limitata ai soci iscritti nel libro soci della cooperativa, in regola con il versamento della quota sociale e con l’adempimento di tutte le obbligazioni contratte con la società. E’, pertanto, tassativamente esclusa la raccolta di prestiti fra soggetti diversi dai precedenti e tra il pubblico in genere.

Articolo 2

In qualsiasi momento il socio può effettuare il finanziamento oppure richiedere il rimborso parziale o totale dello stesso, secondo le modalità previste dal presente regolamento. Il rimborso è sottoposto ad un preavviso di 20 giorni dal momento della richiesta del socio. In via del tutto discrezionale, è tuttavia facoltà della cooperativa effettuare il rimborso contestualmente alla richiesta.

Articolo 3

I versamenti possono essere fatti in contanti, nel rispetto della vigente normativa, o con assegni, bonifici bancari o mediante trasferimento di crediti. La cooperativa effettuerà i rimborsi al socio con contanti e/o assegni bancari e/o circolari e/o bonifici bancari. Per le operazioni di versamento o prelevamento non verrà addebitata al socio alcuna spesa.

Articolo 4

In caso di recesso, esclusione o morte del socio, il rapporto di prestito si estingue entro la data di interruzione del rapporto sociale o del decesso; da tale data le somme prestate sono messe a disposizione del socio o degli eredi del socio defunto. Gli eredi devono comunicare alla cooperativa il giorno dei decesso del socio e per la liquidazione del credito risultante a saldo si applicano le disposizioni civili e fiscali vigenti in materia di successione.

Articolo 5

I prestiti effettuati sono infruttiferi di interessi.

Articolo 6

Il presente Regolamento è messo a disposizione del socio nella sede della società e nel sito internet.

Articolo 7

La cooperativa non è iscritta all’albo delle aziende di credito. 

Articolo 8

La cooperativa è regolarmente iscritta nell’Albo delle imprese cooperative nella sezione mutualità prevalente, al numero C124848

Articolo 9

Per tutto quanto non previsto dal presente Regolamento si applicano le norme di legge vigenti in materia e le disposizioni contenute nella Deliberazione C.I.C.R. del 19 luglio 2005 e nella Circolare della Banca d’Italia n. 229 del 21 aprile 1999 – 12° aggiornamento del 21 marzo 2007 e successive modificazioni ed integrazioni.

Conferimento rifiuti

Articolo 1

Il presente regolamento disciplina il conferimento dei rifiuti agricoli nelle piazzole di raccolta predisposte dalla cooperativa. Per rifiuti agricoli si intendono quelli provenienti da attività agricole ed agro-industriale connesse come di seguito elencati:

CER RIFIUTI NON PERICOLOSI

      • 020104 Rifiuti plastici (ad esclusione degli imballaggi)
      • 080318 Toner per stampa esauriti
      • 150101 Imballaggi in carta e cartone
      • 150102 Imballaggi in plastica
      • 150103 Imballaggi in legno
      • 150104 Imballaggi metallici
      • 150105 Imballaggi in materiali compositi
      • 150106 Imballaggi in materiali compositi
      • 150107 Imballaggi in vetro
      • 150109 Imballaggi in materiale tessile
      • 160103 Pneumatici fuori uso
      • 200125 Oli e grassi commestibili


CER RIFIUTI PERICOLOSI

      • 020108 Rifiuti agrochimici contenenti sostanze pericolose
      • 130105 Emulsioni non clorurate
      • 130205 Scarti di olio minerale per motori, ingranaggi e lubrificazione, non clorurati
      • 130208 Altri oli per motori, ingranaggi e lubrificazione
      • 150110 Imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose o contaminati da tali sostanze
      • 150111 Imballaggi metallici contenenti matrici solide porose pericolose (ad esempio amianto) compresi i contenitori a pressione vuoti
      • 150202 Assorbenti, materiali filtranti (inclusi filtri dell’olio non specificati altrimenti) stracci e indumenti protettivi, contaminati da sostanze pericolose
      • 160107 Filtri dell’olio
      • 160601 Filtri dell’olio
      • 180202 Rifiuti che devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni
      • 200121 Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio

Si elencano, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i principali rifiuti generati dall’attività agricola e che sono oggetto del presente regolamento:

NON PERICOLOSI

      • Nylon per ricopertura serre e pacciamatura.
      • Reti per filari e/o antigrandine deteriorate.
      • Spaghi.
      • Cassette per frutta e verdura non più riutilizzabili.
      • Imballaggi di materiali non pericolosi (p.e. sementi, mangimi, ammendanti, detergenti, polistirolo)
      • Contenitori vuoti di prodotti fitosanitari, veterinari o sostanze agrochimiche
      • Rifiuti ferrosi.
      • 17 04 05 ferro e acciaio.
      • 17 04 07 metalli misti.
      • Pneumatici usati.
      • Oli vegetali esauriti.


PERICOLOSI

      • Contenitori contaminati da composti veterinari.
      • Contenitori vuoti di prodotti fitosanitari o sostanze agrochimiche non sottoposti a lavaggio
      • Assorbenti, materiali filtranti, stracci e indumenti protettivi, contaminati da sostanze pericolose.
      • Oli minerali esauriti.
      • Accumulatori al piombo.
      • Filtri usati.

Articolo 2

La Cooperativa si riserva di effettuare controlli a campione sulla qualità e classificazione del rifiuto conferito. Nel caso in cui il soci necessitasse di conferire rifiuti con diverso codice CER dovrà preventivamente avvisare e rimane a discrezione della Cooperativa la possibilità di accettare tale conferimento.

Articolo 3

I rifiuti solidi dovranno essere conferiti o all’interno di sacchi trasparenti resistenti al taglio o sfusi o legati in pacchi a seconda del tipo di rifiuto; in caso di olii conferiti tramite fusti o taniche ermetiche non dovrà esserci alcun sversamento di liquidi nel suolo o emissioni maleodoranti.